Le porte vinciane di ATB Riva Calzoni per il futuro navigabile del Po


Le porte vinciane di Isola Serafini Le porte vinciane di Isola Serafini Zoom

Le due paratoie, trasportate via strada fino a Isola Serafini, sono state posate nella nuova conca che entrerà in funzione in estate

A sei anni dal via ai lavori, la fase esecutiva per la nuova conca di Isola Serafini, sul tratto piacentino del Po, è ora alle battute finali. Con la posa delle porte vinciane, prodotte da ATB Riva Calzoni, si conclude infatti uno step decisivo dell’intervento che permetterà la navigazione sul principale fiume italiano. Un traguardo che Aipo, l’Agenzia Interregionale per il Po, vorrebbe raggiungere entro l’estate del 2017.

Le due paratoie di valle, lunghe 20 metri e larghe 8, per un peso di quasi 80 tonnellate l’una, sono state trasportate via strada fino a Monticelli d’Ongina, dove si trova la nuova conca, posate in due giorni. La prima coppia di porte vinciane, quelle più piccole di monte, invece era già stata installata nel settembre dello scorso anno.

ATB Riva Calzoni, in associazione di impresa temporanea con Tec Srl, è stata scelta dall’appaltatore, Isola Serafini Società Consortile arl, per curare la parte idromeccanica dell’opera. Un progetto che ridarà nuova vita, in termini di traffico commerciale, al Po.